Home News Google La rinascita di Google Glass con Enterprise Edition

La rinascita di Google Glass con Enterprise Edition

14 minuti per leggere
Commenti disabilitati su La rinascita di Google Glass con Enterprise Edition
0
420

Ricordate i Google Glass? E ‘stato il nome coniato per gli occhiali sviluppati dalla divisione Google X Lab (ora Alphabet).  Google X Lab (X sta per lo sviluppo e migliorare la tecnologia di un fattore 10, e a sviluppare citando Astro Teller “soluzioni che sanno di fantascienza), noto anche come Google X, è una struttura semi-segreta gestita da Google Inc., che si occupa di sviluppare importanti innovazioni tecnologiche. Si trova a Mountain View, vicino alla sede principale dell’azienda. Il lavoro in laboratorio è supervisionato da Sergey Brin, uno dei co-fondatori di Google, mentre il ricercatore e imprenditore Astro Teller dirige le attività. Il laboratorio nasce nel 2010 con lo sviluppo di un’automobile a guida automatica. Il 10 agosto 2015 Google ha annunciato il progetto di far passare il controllo degli X Labs da Google Inc. ad Alphabet, in base ad una ristrutturazione aziendale. Secondo il New York Times, si tratta di un fantomatico laboratorio di ricerca avanzata, dove vengono studiati progetti futuristici, tra cui lenti a contatto che monitorano gli occhi e sistemi di intelligenza artificiale neuronale per il riconoscimento visivo e la computer vision. Un gran numero di aziende sono state acquisite e fuse in Google X, in particolare aziende di turbine, robotica, intelligenza artificiale, umanoidi, computer vision e biologia. I Google Glass furono presentati nel 2013, un costoso gadget indossabile costituito da un visore e da una fotocamera a livello degli occhi dal prezzo esorbitante di circa 1500$, non ebbero mai  il successo sperato. Alphabet X, ha annunciato ufficialmente la Google Glass Enterprise Edition. Tutti coloro che sperano in un prodotto di uso generico in stile Spectacles, rischiano di rimanere molto delusi.

Google sta pensando di realizzare la nuova versione, che dovrebbe mantenere un prezzo simile, ma apportare funzionalità e applicazioni dedicate per il settore bussines in ambito produttivo e lavorativo.

In molti campi come quello della logistica, servizi sul campo e assistenza sanitaria, gli addetti trovano utile consultare un dispositivo indossabile per ottenere informazioni e altre risorse, mentre hanno le mani occupate. Inoltre sono state registrate opinioni molto positive da coloro che li hanno impiegati in campo professionale. DHL supply chain efficiency, riferisce che è stato riscontrato un aumento dei volumi di lavoro del 15% da quando è stato adottato il supporto dei Glass, e che hanno impresso una notevole spinta produttiva tra il 25% e 30% nella tempistica della gestione dei magazzini!

Cosa ha la Enterprise Edition di diverso dalla prima generazione?

  • migliore gestione della batteria: viene garantita una giornata lavorativa che, a differenza della prima versione che aveva tempi di esercizio di massimo 4/5 ore.
  • Google Glass Enterprise e’ stato implementato, un LED, che ha lo scopo di avvisare nel momento della registrazione video. (a tutela della privacy)
  • il sensore della fotocamera è stato migliorato e portato a 8MP (l’unità precedente aveva un sensore di 5MP).
  • la connettività WI-FI e il processore interno sono stati aggiornati in modo da garantire prestazioni migliori della precedente generazione.
  • Cambiato il design e la struttura (si e passato ad un approccio “modulare”)  degli occhiali. Ora possono essere collegati  ad altre cornici di vetro, occhiali da sole oppure da vista.

Alphabet’s sostiene che gli occhiali sono stati ridisegnati grazie al supporto di 30 partner esperti nel settore, ampie indagini di mercato volte ad andare incontro alle esigenze degli utenti evoluti. I Google Glass Enterprise Edition sono già disponibili attraverso il canale ufficiale e tramite la rete di aziende partner, ma solo per clienti bussines.

Per restare sempre aggiornato, puoi seguirci su TwitterFacebook e Instagram

Carica più articoli correlati
Load More By BTTN
Load More In Google
Comments are closed.

Ti potrebbe interessare

Amazon Prime Video: le novità in arrivo a giugno 2019!

Gli iscritti ad Amazon Prime hanno accesso senza costi aggiuntivi ai contenuti Amazon Prim…